Enter your keyword

Come sviluppare un prodotto software senza farti rubare informazioni strategiche

Come sviluppare un prodotto software senza farti rubare informazioni strategiche

Come sviluppare un prodotto software senza farti rubare informazioni strategiche

La sensazione di essere violati nelle conoscenze più profonde, quelle coltivate in anni di lavoro, è una delle peggiori che possono esserci nel mondo del business.

Magari anche a te è successo di dover realizzare un nuovo prodotto software ma di esitare a fare iniziare i lavori per la paura di perdere la proprietà esclusiva delle informazioni più importanti.

Le aziende che hanno bisogno di sviluppare un nuovo software, si trovano sempre ad affrontare due fasi sensibili:

  • Vincere la paura di emorragie di conoscenza
  • Trovare un fornitore affidabile che li possa veramente aiutare

Vuoi fare in modo di non sprecare un’opportunità, proteggendo al tempo stesso le tue informazioni più intime?

Mettiamoci al lavoro, passo subito ad informarti su tutto ciò che devi assolutamente sapere.

Quanto sono al sicuro le informazioni più intime del tuo prodotto da tutto il resto del mondo?

 

La prima criticità riguarda il terrore che qualcuno possa rubare il frutto di anni del tuo lavoro e di quello della tua azienda, per condividerlo senza controllo con il resto del mondo.

Rischiare di consegnare le chiavi segrete del proprio business a terzi individui è una delle paure più nascoste dei manager e degli imprenditori.

Quello a cui devi dare assolutamente attenzione però, sono i catastrofici danni che derivano dalle scelte sbagliate indotte da questa paura.

Per quanto sia giusto essere premurosi e gelosi del valore costruito nel corso degli anni di vita della propria azienda, è certamente più grave privarsi di grandi opportunità, rendendo così “statica” la tua azienda e permettendo ad un competitor più coraggioso di anticiparti e approfittare della tua indecisione.

Quanti competitor gioverebbero della tua difficoltà di realizzare un nuovo prodotto per il timore di condividere informazioni a te intime con una software house? Probabilmente molti.

Puoi consolarti, non sei il primo ad esserti trovato in questa situazione.

Devi sapere che indipendentemente dal settore in cui operi, sono molte le aziende che ho incontrato che hanno avuto lo stesso tipo di perplessità.

Alcune di queste aziende sono state più coraggiose e adesso vantano di aver aumentato le loro vendite, ampliato il loro parco clienti e di aver reso più grande il proprio brand.
Le altre invece, sono ancora ferme a rimandare costantemente l’inizio dello sviluppo del nuovo prodotto.

 

Il tuo staff informatico rappresenta un pericoloso alibi per rimandare i lavori

 

Nella tua azienda probabilmente disponi già di uno staff informatico a cui vorresti fare affidamento per la realizzazione del tuo nuovo progetto.

Ti sembra la scelta più logica e giusta da fare.

Attenzione però che questa scelta ti sta facendo rimandare costantemente l’inizio dei lavori dato che al tuo staff informatico non mancano le cose da fare quotidianamente.
E’ normale che sia costantemente occupato visto che è proprio su di lui che grava la manutenzione evolutiva e l’assistenza del tuo attuale prodotto.

Sei sicuro di assegnare loro anche il peso della realizzazione del nuovo software?

Voglio portarti avanti nel tempo presentandoti le 4 situazioni in cui potresti trovarti dopo aver investito tempo e soldi nel tentativo di affrontare i lavori col tuo staff:

  • Prendi atto del fatto che il tuo personale informatico è troppo concentrato sulle attività quotidiane e non riesce mai a dare la dovuta attenzione all’avvio dei lavori del nuovo progetto
  • Ti rendi conto che scrivere un nuovo prodotto software implica necessariamente di dover formare il proprio staff sulle nuove tecnologie da prendere in considerazione per renderlo il più performante e attuale possibile. Impossibile avere tutto questo tempo a disposizione.
  • Ti accorgi che realizzare un nuovo prodotto implica una cultura molto sofisticata e che deve essere costantemente alimentata e rinfrescata. Non trovarsi da molto tempo a dare vita ad un nuovo progetto, costituisce un ostacolo di non poco conto.
  • L’ultimo caso è il più duro da constatare: durante la tua indecisione, un tuo competitor ha presentato ai tuoi clienti un nuovo prodotto che per molti aspetti è una copia di quello che volevo realizzare. Sei appena diventato un “inseguitore” e ti sei fatto sfilare il vantaggio di essere il primo a prendere quella fetta di mercato.

Tu, che prendi le decisioni in azienda, è importante che ti rendi conto il prima possibile che in questo modo rischi di perdere il tuo tempo ed i tuoi soldi in soluzioni palliative.

Anche ammesso che tu riesca veramente ad iniziare la realizzazione del prodotto con le sole forze del tuo staff interno, come farai a metterti al sicuro da un tuo dipendente che si licenzia per passare sotto l’ala protettrice di un tuo competitor?

Non perdere tanto tempo ed energie a proteggerti da qualcosa di malevolo che proviene da fuori, senza renderti conto che le falle più grandi di una organizzazione derivano sempre dal suo interno e sono proprio queste quelle più difficili da cui mettersi al riparo.

Vuoi quindi rischiare di fare una fatica enorme, di aspettare tanto tempo per portare avanti tutto internamente alla tua azienda, di dare ad un tuo competitor la possibilità di rubarti una fetta di mercato, per poi scoprire alla fine che gran parte delle tue informazioni vitali se ne sono andate con lo staff che non hai più a disposizione a causa di eventi fuori dal tuo controllo?

E’ così che stanno le cose e per quanto possa far male, prima le assimili meglio è per te e per la tua azienda.

 

Le coordinate per metterti al sicuro dal terribile mondo delle software house

 

L’altra sfida che ti devi preparare a vincere è quella della scelta giusta del fornitore che contribuirà attivamente allo sviluppo del tuo nuovo progetto.

Commissionare la realizzazione del software (o parte di esso) ad un fornitore esterno rappresenta concretamente la possibilità di accelerare il modo con cui sfruttare la tua opportunità e risultare molto più concreto agli occhi del mercato e dei tuoi clienti.

Assicurati però che la software house che sceglierai adotti un metodo di approccio ai lavori che sia veramente adatto alle tue esigenze.

Dato che, se sceglierai un fornitore non adatto alla tua esigenza, il tuo percorso si rivelerà arduo e ti porterà a pensar male della categoria delle aziende che sviluppano software, in tuo supporto ti riporto di seguito un elenco di 7 punti importanti che devi tenere in considerazione per una collaborazione vincente.

Ti consegno quindi la possibilità di evitare il più possibile gli insuccessi di una collaborazione sbagliata con chi ti aiuterà a sviluppare il tuo prodotto.

Punto 1: Coinvolgi il tuo staff
Se hai del personale informatico interno ti consiglio di coinvolgerlo e di renderlo partecipe al lavoro della software house che sceglierai.
Questo ti tornerà prezioso nel momento in cui il grosso del lavoro di creazione del prodotto sarà terminato e potrai procedere con le tue risorse interne che sicuramente ne dovranno prendere in carico la manutenzione e l’assistenza sul prodotto.

Punto 2: Proteggi lo scrigno segreto delle tue informazioni
Se il solo pensiero del furto delle logiche applicative non ti fa dormire la notte, allora fai in modo che le macchine di sviluppo software risiedano sui tuoi server (o sul tuo cloud) e che la software house da te scelta sia obbligata a collegarcisi per poter lavorare al tuo prodotto.

In questo modo ti assicurerai che i sorgenti saranno sempre sotto il tuo controllo e limiterai al massimo il furto dei codici sorgenti.

Punto 3: Proteggi le logiche vitali e preziose del tuo software
Se stai sviluppando un nuovo prodotto, partendo da uno già esistente che hai realizzato internamente, fai in modo che la progettazione del nuovo software tenga conto di un collegamento al vecchio applicativo per fare uso delle procedure più sensibili che sono già esistenti.

In questo modo, il nuovo software utilizzerà le logiche importanti semplicemente collegandosi ad una parte del software che hai già realizzato in passato e che hai affinato nel corso degli anni.

In questo modo non condividerai le logiche più preziose del tuo prodotto con il fornitore.

Punto 4: Assicurati la manutenzione del software
Assicurati che il fornitore da te scelto sia consapevole e pronto nel fornirti una manutenzione correttiva gratuita (come da legge) per i primi 12 mesi dalla consegna del suo lavoro.

Punto 5: Proponi rilasci continui dell’avanzamento lavori
Richiedi alla software house di organizzare il suo lavoro in modo da riuscire a consegnarti con frequenza gli avanzamenti del tuo prodotto.

Questo ti sarà molto utile sia per permetterti di avviare la fase di test dei lavori, sia per presentare ai tuoi clienti il prodotto ottenendo pareri importanti che potrebbero illuminarti sul proseguo dello sviluppo del prodotto.

Punto 6: Fai in modo che il buon esito dei lavori non dipenda da un singolo individuo
Assicurati che la software house assegni al tuo progetto un’intera squadra di sviluppo evitando che porti avanti i lavori esclusivamente con una singola persona del suo staff.

Otterrai quindi una maggior performance e metterai al sicuro l’avanzamento dei lavori dai rischi che gravano nell’avere un’unica persona capace di intervenire sul codice.

Punto 7: Crea un focus group e programma dei Check Point
Individua un gruppo di persone il cui compito è quello di contribuire al meglio al successo dell’intero progetto.
Ti consiglio di formarlo in questo modo:

  • Una o più persone tecniche del tuo staff Sarà fondamentale per renderle partecipi e collaborative in modo da poter contare su di loro quando ci saranno le condizioni per proseguire senza il supporto del fornitore.
  • Una o più persone del team di sviluppo del fornitore che vi sta aiutando. In questo modo sarà perfettamente allineato con le vostre intenzioni e potrà concentrare i lavori sulle parti a voi più importante e prioritarie. Tieni presente che i problemi più grandi nel mondo dello sviluppo software sono date da una cattiva (o mancata) comunicazione. Coinvolgere il fornitore in questi incontri farà bene al tuo progetto.
  • Uno o più utilizzatori finali del tuo software (potrebbero essere anche i tuoi clienti più fedeli). La loro partecipazione ti servirà principalmente per due scopi:
    • assicurarti di dare un’operabilità vincente al tuo software (in caso contrario nessuno lo vorrà utilizzare).
    • evitare gli sprechi realizzando funzionalità a cui gli utilizzatori finali non sono interessati

Dovrai fare in modo che questo gruppo di persone (il Focus Group) si incontri con una certa frequenza, dall’inizio dei lavori fino alla fine.
Più frequenti saranno gli incontri (quelli che io definisco col termine Check Point), minore sarà la probabilità di ricevere problemi o brutte sorprese sul progetto.
Fai in modo che il Focus Group si riunisca almeno ogni 10 giorni ma non oltre.

A COSA TI E’ SERVITA QUESTA LETTURA

Se veramente hai intenzione di realizzare un nuovo prodotto, non rimandare oltre modo il giorno in cui lo presenterai ai tuoi clienti per aspettare che si creino in azienda tutte le condizioni per farlo.

Dare vita ad un nuovo prodotto non è certo cosa da poco.

Affidarsi a professionisti dello sviluppo del software on-demand rappresenta per te il modo per essere più concreto nello sfruttare una nuova opportunità di business che potrà rivelarsi vitale per la tua azienda.

Il modo per proteggere le informazioni a te più importanti (per non esporle in maniera vulnerabile) esiste, ma può esserti consigliato solo dagli esperti del settore dello sviluppo software on-demand.

Fai quindi attenzione alle software house generaliste, solo chi è specializzato nello sviluppare software su commissione può proporti la strada giusta e sicura al tuo percorso.

E’ proprio per questo motivo che abbiamo creato Sistema Software, per dare agli imprenditori e ai manager delle aziende la possibilità di ottenere con successo il software di cui hanno bisogno.
Ed è proprio quando l’importanza e la delicatezza del software sono ai massimi livelli che il nostro servizio mostra il 100% della sua efficacia.

Non ti rimane che riflettere bene su quanto hai letto e scaricare il nostro Ebook gratuito che ti rivela i 4 segreti che le software house non vogliono rivelarti!

===> CLICCA QUI PER SCARICARE L’EBOOK GRATUITO <===

 

Adesso fai buon uso del materiale gratuito e non esitare a lasciarmi un tuo commento

Al Prossimo Sviluppo!

PS
Non puoi permetterti di sbagliare nella scelta del fornitore giusto a cui affidare lo sviluppo del tuo prodotto?
Contattaci per ricevere maggiori informazioni

No Comments

Leave a Reply