Enter your keyword

Svelate le 8 regole che ti garantiscono un prodotto software affidabile

Svelate le 8 regole che ti garantiscono un prodotto software affidabile

Svelate le 8 regole che ti garantiscono un prodotto software affidabile

Avrai sicuramente sentito anche te del crollo che ha avuto venerdì 7 ottobre la sterlina inglese sui mercati mondiali in poche ore.

In pratica in pochi minuti la moneta ha perso quasi il 10% del suo valore nei confronti delle altre valute.

Il tutto è accaduto durante la notte in Italia, all’apertura dei mercati asiatici.

Dopo qualche ora di panico totale dei mercati il valore della sterlina ha iniziato piano piano a riprendersi per tornare poi a fine giornata quasi ai valori iniziali.

Quali sono state le cause di questo improvviso crollo della moneta?

Sembrerebbe (il condizionale è d’obbligo in questi casi) che tutto sia dovuto ad  un ‘algoritmo’ impazzito, in pratica un software utilizzato dagli operatori finanziari incaricato di gestire gli acquisti e le vendite in modo automatizzato.

Questo software, ma non è sicuramente il solo, ‘ascolta’ ed interpreta continuamente tutte le notizie che possono riguardare la finanza, in questo caso sembra che abbia dato troppa rilevanza a delle dichiarazioni di Hollande sulla Brexit.

Il software avrebbe quindi dato il via in modo automatico a degli ordini di vendita della valuta inglese in quantità importanti, innescando così un effetto ‘valanga’ sugli altri operatori (la classica situazione in cui non sapendo esattamente cosa fare si fa quello che fanno gli altri, se lui vende ci sarà un motivo nel dubbio vendo anche io)

Detta così la cosa fa sorridere, in effetti mi ricorda una scena del film/cartone Mary Poppins, guarda caso ambientato a Londra, dove il figlio (di otto anni) di un bancario, in visita alla banca dove lavora il padre, scatena il panico tra tutti i correntisti, che quindi si precipitano tutti insieme a prelevare i loro risparmi costringendo la banca a sospendere le operazioni,  perché, a causa di un capriccio del piccolo, pensano che la banca non voglia/possa restituire un penny al bambino.

Scherzi a parte la cosa deve invece far riflettere molto seriamente sull’importanza che il software ha sulla nostra vita quotidiana e soprattutto per la tua azienda.

Un software con qualche bug (termine inglese che vuol dire errore) rischia di mettere in difficoltà, o addirittura far perdere molto denaro, alla tua attività.

La cosa drammatica, se non segui il metodo corretto che poi ti illustrerò per sviluppare un software, è che questi errori possono venir fuori quando meno te lo aspetti e anche dopo diversi mesi che il software viene utilizzato.

Ti ritrovi quindi ad aver speso dei soldi, magari neanche pochi, per la realizzazione del tuo software personalizzato per poi scoprire che questo investimento è la causa di un danno economico, come si dice: “Oltre il danno la beffa”

Ma come è possibile evitare di incorrere in una situazione disastrosa come quella descritta sopra?

Le 8 regole che ti salvano dal fallimento

Ci sono delle regole fondamentali da seguire nel momento in cui decidi di aver bisogno dello sviluppo di un software personalizzato, vediamole insieme:

  1. Affida lo sviluppo del tuo software ad una software house specializzata sullo sviluppo di software su misura (non ad una software generalista che vende anche dei propri prodotti, o ‘affitta’ i propri programmatori presso i propri clienti)
  2. Pretendi che sia possibile apportare modifiche alle tue richieste iniziali anche on corso d’opera
  3. Assicurati che il fornitore abbia compreso bene le tue richieste, le tue necessità, la tua idea di business che è legata alla realizzazione del nuovo software
  4. Diffida di chi ti propone di risolvere tutto con un veloce incontro iniziale e ti propone poi una verifica solo alla fine del progetto
  5. Richiedi incontri frequenti e costanti con la software house
  6. Richiedi di poter testare il software già dai primi incontri
  7. Non pensare che puoi delegare tutto al fornitore, sei te che devi avere ben chiaro cosa ti serve
  8. Pretendi una garanzia che ti tuteli in caso di problemi.

Avendo ben chiare in mente queste 8 regole, che ripeto sono FONDAMENTALI per il successo dell’operazione, noi di Sistema Software abbiamo pensato che era giunto il momento di essere i primi in Italia ad offrire una garanzia sui nostri servizi e di mettere in pratica le 8 regole descritte sopra.

Forti delle esperienze passate (e degli errori che anche noi abbiamo fatto prima di arrivare a mettere a punto un nuovo metodo di lavoro) ci siamo focalizzati e concentrati sulla nostra nuova proposta:

IL METODO AD ITERAZIONI CON GARANZIA ‘AVANTI SOLO SE SODDISFATTI’

Dopo varie prove e simulazioni abbiamo individuato il metodo migliore per minimizzare le possibilità di fallimento di un progetto.

Facciamo un primo incontro con te e con le persone del tuo staff che sono coinvolte nel nuovo software da realizzare.
Questo incontro non dovrà essere di taglio tecnico, al contrario dovrà evidenziare e chiarire gli aspetti legati al business, le modalità di fruizione del nuovo software, le funzionalità che vuoi nel software, i dispositivi che dovranno essere utilizzati per accedere al software e tutto quello che può risultare utile a farci comprendere le finalità e le particolarità che dovrà avere il nuovo programma.

Questo incontro, a cui possono seguirne anche altri con persone diverse del tuo staff (ad esempio i futuri utilizzatori del software) deve essere una sorta di ‘brain storming’ (letteralmente tempesta di cervelli) dove vengono tirate fuori tutte le idee, i sogni, le aspettative che hai nei confronti del nuovo programma (non è detto che  tutto quello che viene fuori verrà poi realizzato, ma è comunque importante che questa esperienza sia condivisa), anche noi butteremo sul tavolo (se pensiamo di poter contribuire)  idee e suggerimenti.

Una volta che abbiamo effettuato gli incontri e condiviso queste informazioni siamo in grado di poter segmentare il progetto in tante iterazioni (avanzamenti della durata tipica di una settimana).

Ad ogni iterazione viene assegnato un obiettivo (in termini di funzionalità del programma) ed al termine di ogni iterazione (quindi settimanalmente) dovrai verificare e testare che abbiamo effettivamente realizzato quanto da te richiesto.

Se il tuo giudizio sarà positivo passeremo a sviluppare l’iterazione successiva, in caso contrario torneremo a correggere A NOSTRE SPESE l’iterazione corrente finché questa non supererà il tuo esame, hai quindi la GARANZIA che lo sviluppo del programma procede solo se tu sei soddisfatto.

Oltre a questo potrai interrompere lo sviluppo delle successive iterazioni in qualsiasi momento qualora decidessi di non voler proseguire lo sviluppo del programma.

Per chiarire meglio questi concetti abbiamo preparato un E-Book gratuito in cui ti svelo i 4 segreti che le software house generaliste non vogliono rivelarti:

sistema software ebook steso

===> CLICCA QUI PER SCARICARE L’EBOOK GRATUITO <===

Se anche tu hai già provato sulla tua pelle (e sulle tue tasche) il fallimento di un progetto di sviluppo software non credere di essere l’unico e di non essere in buona compagnia.

Ora però sai che è possibile gestire in modo diverso il nuovo progetto che hai in testa, o magari realizzare nuovamente (ma questa volta con successo) l’ultimo progetto su cui ti sei arenato.

Non perdere altro tempo prezioso CONTATTACI e verifica tu stesso la veridicità di quanto ho scritto.

Al prossimo sviluppo

P.S. Non dimenticare che puoi approfittare delle varie risorse gratuite seguendo la pagina facebook: http://www.facebook.com/sistemasoftwareit (devi solo cliccare su mi piace)

P.P.S. Questo è il link all’articolo che analizza le cause del crollo sella sterlina: http://www.ilpost.it/2016/10/07/crollo-sterlina/

No Comments

Leave a Reply