Enter your keyword

Ecco perché chi ti dice sempre “SI!” non fa il tuo interesse

Ecco perché chi ti dice sempre “SI!” non fa il tuo interesse

Ecco perché chi ti dice sempre “SI!” non fa il tuo interesse

Sono abbonato a Netflix e seguo con interesse alcune serie.

Per questo non appena è iniziata la seconda stagione di Better Call Saul mi sono precipitato davanti allo schermo a studiare le mosse dell’avvocato più famoso di Netflix.

Una puntata, che oltre a divertirmi mi ha fatto riflettere, è stata questa:

Il vecchio Mike (il mio personaggio preferito) è stato assoldato come guardaspalle di una specie di Nerd che consegna della droga prodotta in laboratorio a dei tizi poco raccomandabili.

All’inizio, aiutato dalla paura, il Nerd prende delle decisioni intelligenti.

Si muove in maniera prudente. Assume un guardaspalle PROFESSIONISTA (Mike appunto) per affrontare la situazione nel migliore dei modi, perché si rende conto che si muove in un territorio delicato che non conosce bene ed in cui ha bisogno di una guida …

La tariffa di Mike è parecchio salata. Ma è un professionista e il tizio con lui si sente al sicuro. Vale la pena spendere quei soldi.

Le cose infatti cominciano a girare per il verso giusto e i soldoni cominciano ad affluire nelle sue tasche.

A questo punto il tizio che fa?

Si presenta all’appuntamento con Mike con un enorme Hammer giallo con delle fiamme rosse disegnate sulle facciate. Non esattamente la macchina ideale per passare inosservati.

Mike si rifiuta immediatamente di salire su quell’astronave. Detta le sue condizioni ed in quanto Professionista da un consiglio di valore al suo cliente:

“Questa è una bella macchina per il tempo libero. A lavoro però andiamo con la mia.”

Ma il tizio, contrariamente a quanto ha fatto finora, decide di non seguire le indicazioni di Mike, anzi in un eccesso di autostima detta le condizioni a Mike:

“Il tempo dei soldi facili è finito amico. O sali su questa macchina o puoi considerarti licenziato!”

Mike non ci pensa neanche un secondo, rimane intransigente alle sue condizioni e toglie il disturbo.

Il Nerd ci rimane di sasso. Ma nonostante questo si fa coraggio e si auto convince di potercela fare da solo. Quindi si reca all’appuntamento al volante del suo bestione.

Mister “poco di buono” al suo arrivo lo scruta incuriosito e parte con un interrogatorio.

“Dov’è il tuo guarda spalle?”

“E’ tua questa macchina?”

Il tizio canna le risposte e Mister “poco di buono” sente l’odore del sangue.

Il Nerd-genio-di-turno addirittura lo invita a salire sulla macchina di cui è tanto orgoglioso e – visto che è da solo mentre conta i soldi – non si rende conto che Mister “poco di buono” sta frugando nel bauletto per trafugare il suo indirizzo di casa.

Lì per lì non succede nulla. Lo scambio va a buon fine ed il nostro eroe crede di aver fatto la mossa migliore. Ma un paio di giorni dopo si trova la casa sottosopra. E’ stato rapinato.

Ora non c’è bisogno che ti dica chi sia stato a rapinarlo.

A questo punto non vado oltre nella storia per non scoprire il finale (magari la devi ancora vedere), ma abbiamo abbastanza materiale per ricavare la nostra bella lezioncina.

  1. Un buon fornitore… fa come Mike. Detta le proprie condizioni e non torna sui propri passi. Non rispetti le regole? Peggio per te. Ti renderai conto, a tue spese, dell’errore che hai fatto e ne pagherai le conseguenze.
    Questa potrebbe sembrarti una posizione spietata (ed in parte lo è) ma per esperienza posso dirti che essendo troppo morbido con le persone NON fai il loro bene. Anzi – invece che salvaguardarle – ti cacci nei guai insieme a loro.
  2. Evita di cadere nel tranello dell’avarizia davanti ai primi successi. La tendenza umana è quella di dare le colpe agli altri quando le cose vanno male e prendersi i meriti quando invece vanno bene. Non cadere in questo tranello. Cerca di rimanere obiettivo e riconosci i meriti del fornitore e non ingaggiare il fornitore in una guerra al ribasso dei prezzi (tanto la regola è sempre la stessa, meno paghi meno qualità avrai sul prodotto/servizio)

Ma torniamo a noi: quali sono le nostre regole a cui non siamo disposti a rinunciare in un progetto di sviluppo software personalizzato?

Eccole:

  • Accettiamo solo I lavori che riteniamo siano fattibili (non ci interessa prendere ordini che sappiamo non saranno realizzabili nei tempi o nei costi che te proponi)
  • Devi assegnare al progetto un responsabile (puoi essere te o una persona di tua fiducia)
  • Il progetto dovrà essere suddiviso in iterazioni (piccoli avanzamenti settimanali) per ogni iterazione vengono definiti gli obiettivi da raggiungere
  • Al termine di ogni iterazione il responsabile del progetto dovrà certificare che tutto è stato realizzato come previsto

Chiaramente a fronte della richiesta di rispetto di queste regole (che come insegna la storiella sopra sono anche a tuo vantaggio) offriamo delle garanzie.

Abbiamo infatti a tua tutela inserito (primi in Italia) la garanzia “Avanti Solo Se Soddisfatti”, in pratica la termine di ogni iterazione DOVRAI verificare che tutto è stato realizzato come concordato, se così non fosse torneremo a correggere A NOSTRE SPESE l’iterazione finché questa non passerà il tuo esame.

Potrai interrompere al termine di qualsiasi iterazione lo sviluppo del programma senza essere costretto ad arrivare al termine del progetto.

Capisci da te quindi che la scelta del fornitore giusto è fondamentale per la riuscita del progetto di sviluppo software personalizzato.

Non cadere nella trappola di chi ti dice sempre si a tutte le tue richieste, probabilmente sta solo cercando di portare a casa l’ordine e ti troverai inevitabilmente a discutere (forse meglio dire litigare)  a termine del progetto costatando i ritardi sulle consegne, le aspettative disattese, il tempo perso ed il non raggiungimento dell’obiettivo.

Devi quindi essere in grado di poter riconoscere il prima possibile quali sono le software house generaliste che rischiano di ammaliarti come le sirene di Ulisse.

Per aiutarti in questo importante processo abbiamo realizzato un E-Book gratuito dedicato proprio agli imprenditori come te, leggilo e scoprirai come smascherare le sirene ammaliatrici

sistema software ebook steso

===> CLICCA QUI PER SCARICARE L’EBOOK GRATUITO <===

Quindi se hai in mente la realizzazione di un software particolare, o stai proprio cercando in questo momento una software house specializzata  nello sviluppo software personalizzato dacci la possibilità di dimostrarti che il nostro metodo ‘Ti-detto-le-regole’ è quello migliore per il raggiungimento del risultato!

 

CONTATTACI : http://sistemasoftware.it/#contact

 

Al prossimo sviluppo!

PS

Non temere, all’interno del libro non ho utilizzato termini tecnici perché di fatto non è dedicato a tecnici informatici ma a uomini d’affari che hanno bisogno in tutti i modi di raggiungere l’obiettivo prefissato.

PPS

Non dimenticare che puoi approfittare delle varie risorse gratuite seguendo la pagina facebook: http://www.facebook.com/sistemasoftwareit (devi solo cliccare su mi piace)

No Comments

Leave a Reply