Enter your keyword

Lo sviluppo software su misura è come scalare il Cervino

Lo sviluppo software su misura è come scalare il Cervino

Lo sviluppo software su misura è come scalare il Cervino

Oggi voglio riprendere una storia (una leggenda direi) dell’alpinismo per farti capire come è importante affrontare un investimento sulla realizzazione di un software nel modo corretto.

Stai commettendo anche tu l’errore dei primi scalatori del Cervino?

Il Cervino – Matterhorn, in tedesco – è una montagna di 4478 metri al confine tra Valle d’Aosta e Svizzera: è la sesta vetta più alta delle Alpi, se non si contano i satelliti del massiccio del Monte Bianco e del Monte Rosa, ed è tra le montagne più riconoscibili e famose del mondo (esteticamente è praticamente perfetta: l’hanno ricostruita anche a Disneyland).

Per molto tempo fu considerata impossibile da scalare, e gli abitanti dei paesi che la circondavano avevano inventato un gran numero di leggende spaventose sul suo conto.

Nella cosiddetta “fase di conquista” dell’alpinismo, quella in cui l’obiettivo era raggiungere per primi una cima mai salita da nessuno, il Cervino fu lasciato per ultimo per via della sua difficoltà.

I primi tentativi di salita del Cervino di cui si ha conferma risalgono al 1857 ed ebbero come protagonista Jean-Antoine Carrel, un cacciatore italiano di Avouil, un paese vicino al comune di Valtournenche, proprio sotto il Cervino, che era chiamato dagli abitanti “Grande Becca”.

Carrel era soprannominato il Bersagliere perché aveva combattuto nelle Guerre d’Indipendenza, e tra gli anni Cinquanta e Sessanta dell’Ottocento, in quanto grande conoscitore delle valli attorno al Cervino, accompagnò i primi avventurieri presi dall’idea di scalare la montagna, tra la diffidenza e l’incredulità degli altri abitanti del luogo.

Fra il 1857 e il 1865 la salita al Cervino dal versante italiano, scalando la cosiddetta Cresta del Leone, fu tentata quindici volte, tutte senza successo.

In quel periodo la maggioranza degli alpinisti era composta da ricchi borghesi europei, che si appassionavano alle Alpi e reclutavano guide locali – solitamente cacciatori e pastori del luogo – per farsi accompagnare in cima alle montagne.

Tra questi c’era il londinese Edward Whymper, Carrel (il Bersagliere) e Whymper si conoscevano e si rispettavano, e avevano tentato più volte di scalare il Cervino insieme, sempre dal versante italiano – quello sud-ovest – e sempre senza successo.

Non voglio dilungarmi ancora sui dettagli della spedizione che per prima riuscì a conquistare la vetta del Cervino all’una e quaranta del pomeriggio del 14 luglio 1865 (tra l’altro nella discesa quattro membri della spedizione morirono cadendo in un burrone).

Quello che mi interessa farti sapere è che la spedizione era guidata dall’alpinista inglese Edward Whymper e che era riuscito nell’impresa perché aveva deciso di cambiare sistema di ascesa e per primo aveva tentato la scalata dal versante est svizzero.

Cosa c’entra questa storia (anche se affascinante) con lo sviluppo software su richiesta?

Quello che mi interessa riprendere da questa storia è il cambio di prospettiva (di metodo direi) che ha permesso a Whymper di compiere l’impresa.

Carrel (il Bersagliere) era convinto che il motivo degli insuccessi ripetuti fosse nei compagni di cordata o nelle condizioni meteo avverse e continuava a tentare l’ascesa sempre nello stesso modo (cambiando membri della spedizione e aspettando condizioni meteo che lui riteneva più favorevoli).

Whymper invece ebbe l’intuizione che il problema stava nel metodo utilizzato fino ad ora e cambiò radicalmente approccio.

La stessa cosa devi fare te, proprietario di una Piccola Media Impresa, se stai da tempo cercando di portare a termine con successo un progetto di sviluppo di un nuovo software e continui a ‘rimbalzare’ sui classici problemi che affliggono questi progetti e cioè:

  • ritardi sui tempi di consegna
  • aumento incontrollato dei costi di sviluppo
  • prodotti ottenuti scadenti
  • scontento del personale che deve utilizzare il nuovo software

devi avere il coraggio di scegliere il versante est svizzero ed abbandonare il vecchio versante sud-ovest Italiano.

E’ inutile che continui a cambiare i compagni di cordata del progetto software (siano essi fornitori esterni o gruppi di lavoro interni), anche i nuovi che sceglierai potranno solo fallire (come le volte precedenti!) se non affronti la ‘montagna’ (il progetto software) in modo diverso.

Lascia quindi che ora ti faccia conoscere la strada per arrivare al versante est svizzero della montagna dello sviluppo software e riuscire così a conquistarne la vetta!

Il versante est si chiama >> Sistema Software << ed è la via che ti consentirà di non incorrere negli stessi errori ed insuccessi delle scalate precedenti.

Cosa è che rende Sistema Software veramente differente dagli altri percorsi che hai scelto  fino ad oggi?

Sistema Software è il primo servizio in Italia dedicato agli imprenditori che sono alla ricerca di un metodo sicuro e garantito per la realizzazione del proprio software (c’è bisogno che ti ricordi quanto è importante per il tuo business che il progetto abbia successo?)

Ti chiederai quale sia la differenza tra Sistema Software e le altre software house generaliste a cui ti sei rivolto fino ad oggi per cercare di scalare il Cervino, l’elemento differenziante è proprio il metodo utilizzato per gestire il progetto.

Anche noi, come gli altri, utilizziamo linguaggi di sviluppo ed abbiamo ottimi programmatori ed analisti, ma la cosa su sui siamo specializzati è il metodo con cui organizziamo il progetto e lo portiamo avanti, insieme a te e con la tua continua e costante supervisione, in modo che questo non riservi soprese.

Siamo così sicuri della qualità e bontà del metodo messo a punto che abbiamo inserito nel processo la clausola ‘Avanti Solo Se Soddisfatti’ che in pratica è la tua garanzia sulla buona riuscita del progetto.

Il progetto viene infatti ‘affettato’ in tante piccole iterazioni (che in genere hanno una durata settimanale) e che ti consentono fin da subito (senza attendere mesi prima di vedere qualcosa di realizzato) di renderti conto se il software che stiamo sviluppando è veramente quello che avevi in mente.

Avanti solo se soddisfatti vuol dire che al termine di ogni iterazione verifichiamo insieme a te (o coni tuoi delegati) se tutto sta procedendo come previsto, e passiamo quindi all’iterazione successiva solo se quella precedente si è conclusa con successo.

Qualora l’iterazione non fosse di tua soddisfazione la ripeteremo (senza costi aggiuntivi per te) evitando così sul nascere che si generino incomprensioni o punti oscuri (cosa che tipicamente succede nella modalità ‘versante italiano’ e che inevitabilmente porta a discussioni nella fase finale del progetto)

A questo punto non hai più scuse:

  • Hai capito il motivo per cui negli ultimi anni non sei riuscito a raggiungere la vetta della montagna.
  • Ti ho indicato un percorso alternativo per raggiungere la vetta senza farti male.
  • Hai la garanzia di poterti fermare in ogni momento

Non ti rimane che riflettere bene su quanto hai letto e scaricare il nostro Ebook gratuito che ti rivela i 4 segreti che le software house non vogliono rivelarti!

===> CLICCA QUI PER SCARICARE L’EBOOK GRATUITO <===

Questo semplice passaggio sarà il passo più importante per il buon esito della tua scalata!

Se vuoi lascia qui il tuo commento oppure scrivimi in privato CLICCANDO QUI e sarò a tua disposizione per darti tutti i chiarimenti sul tuo caso specifico.

Al Prossimo Sviluppo!

 

No Comments

Leave a Reply