Enter your keyword

The Knick e il tuo progetto. Salvalo dalle mani del chirurgo che non ci vede bene

The Knick e il tuo progetto. Salvalo dalle mani del chirurgo che non ci vede bene

The Knick e il tuo progetto. Salvalo dalle mani del chirurgo che non ci vede bene

Sono appassionato di serie TV, ne guardo anche 3 diverse nello stesso periodo.

Una di quelle che mi piace di più è The Knick , un ospedale della New York di inizio ‘900, dove gli interventi chirurgici si svolgono all’interno di un emiciclo in stile aula universitaria, utilizzando strumenti che potrebbero essere paragonati a quelli di tortura, con condizioni igieniche pressoché inesistenti.

Ma all’epoca invece quello che si faceva al Kinck era considerata pura innovazione.

Questa una delle scene che mi ha colpito di più.

Nonostante abbia un problema di vista ad un occhio un medico sta eseguendo un intervento chirurgico, durante il quale incontra dei problemi e si vede in modo chiaro che non è in condizione di risolvere la situazione.
Si tratta di un intervento di precisione, ma la vista gli si annebbia, e sta per far accadere l’irreparabile.

Sugli scranni dell’emiciclo il dott. Thackery (il personaggio principale della serie) assiste alla scena e si accorge immediatamente che il collega è in difficoltà. Ed è allora che prende la decisione.

Scende dalla sua postazione, prende il posto del chirurgo incapace, intervenendo da par suo sul paziente, risolvendo la drammatica situazione in modo brillante.

E’ ovvio a tutti che se il primo chirurgo avesse  continuato ad operare, la situazione per il paziente si sarebbe messa male.  Meno male che il dott. Thackery   ha avuto la prontezza di prendere una decisione, anzi la decisione giusta, anche se andava contro le regole.

Il dott. Thackery è sempre brillante e sempre alla ricerca di innovazioni, forse un po’ troppo drogato, ma quella è un’altra storia 🙂

Cosa ti voglio dire con questo?

No, non mi sono improvvisamente scoperto chirurgo.

Ma se casualmente ti trovi nel bel mezzo un progetto di sviluppo software e vedi che non ne stai venendo fuori, piuttosto che ostinarti e continuare, un comportamento che potrebbe portarti ad un quasi certo insuccesso, la soluzione più saggia è sicuramente quella di far intervenire qualcuno che abbia il metodo giusto, che abbia un altro punto di vista (con la storia sopra mi sembra molto calzante 🙂 ) che riporterà il progetto sotto il tuo diretto controllo.

Cosa c’è di diverso fra Sistema Software e le altre software house generaliste?

La differenza sta proprio nel Sistema.

Partendo dalle esperienze (fallimentari anche quelle, l’importante è imparare dai propri errori)  che abbiamo avuto con i nostri primi clienti, noi di Sistema Software abbiamo capito che il sistema classico utilizzato dalle software house era sempre destinato a fallire, dovevamo quindi cambiare qualcosa!

Analizzando puntualmente tutte le cause che normalmente contribuiscono al fallimento del progetto abbiamo studiato, provando diverse soluzioni e facendo delle simulazioni, e quindi individuato il METODO AD ITERAZIONI.

Come funziona il metodo ad iterazioni?


Facciamo degli incontri in cui dobbiamo capire bene:

  • Cosa hai esattamente in mente.
  • Quali sono le tue esigenze.
  • Quali sono i tuoi desideri ed i tuoi sogni che vuoi vedere realizzati con questo software.
  • Chi saranno gli utilizzatori del software e con che strumenti lo dovranno utilizzare (magari facciamo una chiacchierata anche con loro).

Questi incontri non saranno assolutamente di taglio ‘tecnico’ anzi si dovranno concentrare più che altro sui aspetti di tipo operativo e di business.

Con questi primi passaggi quindi condividiamo con te gli obiettivi del progetto e cerchiamo continuamente feedback e verifiche da parte tua.

Non ci devono essere malintesi ed incomprensioni che possano portare poi alla realizzazione di un software che non fa quello che a te serve e nel modo migliore per te!

Quindi il progetto viene suddiviso in iterazioni (piccoli avanzamenti), cioè sessioni di sviluppo della durata di una o due settimane massimo.

Per ogni fase viene definito un obiettivo (in termini di funzionalità del nuovo prodotto).

Al termine di ogni iterazione te (od una persona da te incaricata) dovrai provare le funzionalità e verificare che ha raggiunto completamente l’obiettivo.

In caso affermativo passeremo allo sviluppo della successiva Iterazione (la quale diventa per noi fatturabile), ma se non dovesse assolutamente rispettare le tue aspettative, siamo gli unici ad offrirti  per contratto la garanzia Avanti Solo Se Soddisfatto.

Noi continueremo allo sviluppo/correzione della Iterazione che non ti ha soddisfatto a Costo ZERO per te e se proprio non ci siamo, puoi decidere di interrompere il rapporto.

Sistema Software ti permette di rientrare nel pieno controllo del tuo progetto, salvandolo dalle mani di una software house che “non ci vede molto bene”.

Quando quindi devi scegliere un fornitore per lo sviluppo del tuo software assicurati che il fornitore abbia chiari questi concetti e che adotti un metodo di lavoro che rispecchi questi presupposti.

Per aiutarti, ho scritto un Ebook che ho dedicato agli imprenditori e su cui troverai una guida passo per passo sia su come scegliere il tuo fornitore del software sia su come seguire correttamente l’avanzamento lavori affinché la software house non esca “dai binari”.

sistema software ebook steso

===> CLICCA QUI PER SCARICARE L’EBOOK GRATUITO <===

Al prossimo sviluppo!
PS: Chi segue The Knick sa perfettamente che questa scena si è svolta in tutt’altro modo, ma per rispetto di chi non l’ha visto non ho voluto spoilerare l’episodio:-)

PPS:
Non dimenticare che puoi approfittare delle varie risorse gratuite seguendo la pagina facebook:

http://www.facebook.com/sistemasoftwareit  (basta che clicchi su mi pace)

Opppure, se non l’hai già fatto, iscrivendoti alla nostra newsletter:

http://www.sistemasoftware.it/newsletter/

No Comments

Leave a Reply